venerdì 13 ottobre 2017

RECENSIONE: IL CHIAROSCURO DELLE COSE di Emiliano Di Meo

Titolo: IL CHIAROSCURO DELLE COSE

Autore: Emiliano Di Meo

Pubblicazione: 23 novembre 2013 Emiliano Di Meo





Durante gli anni dell'Università Marcello incontra Alice e con lei Paolo, il suo amico gay. Vorrebbe conoscerli ma le circostanze non lo consentono così desiste. Sarà il destino a metterlo nuovamente sulla loro strada, come in un flashback del loro primo incontro. 
Marcello si innamora di Alice, i tre diventano inseparabili e insieme creano quella famiglia che Marcello non credeva neppure di desiderare. Trascorrono insieme gli anni più sereni della loro vita fino al successivo intervento del destino quando un incidente, all'apparenza banale, priva i due uomini della presenza di Alice. E' allora che Marcello comprende che Paolo è tutto quello che gli rimane dell'amore. DISCLAIMER: i contenuti espliciti potrebbero urtare la sensibilità di alcuni lettori.


Primo libro scritto da Emiliano Di Meo. Sinceramente mi aspettavo di trovarlo più "acerbo", come possono esserlo i primi libri di qualsiasi autore. Invece lui trova sempre il modo di sorprendermi. 
Sapete cosa mi sorprende sempre? Il suo modo di raccontare cose reali, sentimenti veri, storie diverse che appartengono a tutti, in cui ci sarà sempre un lettore che dice "potrei essere io".

L'amore tra Marcello e Alice è profondo, un legame fortissimo. Tra loro c'è la costante presenza del miglior amico (gay) di Alice, Paolo. La sua vicinanza alla coppia non è mai invadente, non è mai causa di litigio o gelosia. Alice è il collante che li unisce.

I tre vivono in perfetta sintonia fino al giorno in cui il destino strappa Alice dalle loro esistenze.

Per Marcello e Paolo inizia un cammino difficile. I due affrontano il dolore della perdita, la disperazione per quel senso di vuoto e insieme trovano la forza per tornare a vivere.

La condivisione di quell'esperienza li avvicina sempre più, la loro amicizia muta, emergono sentimenti nuovi, o forse sentimenti che c'erano sempre stati, ma che aspettavano il momento giusto per emergere. 

Per Paolo, che è gay dichiarato, sarà più naturale vivere questa relazione con Marcello, che da amicizia si trasforma in amore. Per Marcello invece il processo è più sofferto, rendersi conto di amare un uomo è più complesso da accettare. Lui deve rimettere in discussione tutto quello che è stata la sua vita fino al quel momento.
"Inconsapevolmente, divenne la linfa che mi permise di sopravvivere. Grazie a Paolo ritrovai me stesso, in una nuova veste, ma il processo fu lento e tutt'altro che indolore."
Una storia intensa che mi ha fatta commuovere. 
"Probabilmente il destino di ognuno è già scritto, come sostengono in molti, e le persone entrano a far parte della nostra vita o ne escono per una ragione che non sempre ci è dato conoscere."

Emiliano Di Meo sa dar voce all'amore con delicatezza e autenticità.
"... a volte l'amore arriva sotto una forma diversa da quella in cui ce lo saremmo aspettati, ma arriva. E questo è tutto quello che conta."

Nessun commento:

Posta un commento