giovedì 6 luglio 2017

BLOG TOUR & GIVEAWAY "SCHEGGE DI RICORDI" di Monica Lombardi - 5a tappa L'AMICIZIA AL CENTRO



Benvenuti al Blog Tour & Giveaway di SCHEGGE DI RICORDI di Monica Lombardi, secondo libro della serie Schegge in uscita il 18 luglio, edizioni Amazon Publishing

Seguite e commentate tutte le tappe per partecipare al Giveaway. Potrete vincere una copia cartacea autografata del libro. Troverete il link e le istruzioni in fondo a questo articolo

5a Tappa

L'AMICIZIA AL CENTRO





È sopravvissuta. Ora vuole ricominciare a vivere.
Due donne, due amiche, Giulia e Livia, rapite una sera di novembre. Quando tornano alla loro vita, niente è più come prima. Livia, quella che è stata più a contatto con il mostro, di notte sogna la sua prigionia e di giorno non riesce a scrollarsi di dosso la sensazione che lui tornerà. E infatti il mostro si avvicina, più folle e spietato che mai. Con un solo obiettivo: insinuarsi per sempre nella mente di Livia.
Il commissario Claudio Sereni, a sua volta vittima di un insolito incidente di cui non ha memoria, dovrà riprendere le fila del caso del rapimento delle due amiche rimasto irrisolto. Attorno a lui orbitano il collega Emilio Arco e la sensitiva Ilaria Benni. Dovrà muoversi con decisione per stanare il mostro e allo stesso tempo con delicatezza per non spezzare la fragile corazza che Livia ha costruito intorno a sé, ai suoi ricordi e ai suoi sentimenti.
Con Schegge di ricordi Monica Lombardi torna a scavare nelle voragini della mente umana, in un thriller psicologico degno dei maestri del genere.


(grazie a Damiana per il banner)


Due amiche, un'amicizia messa a dura prova da un'evento così sconvolgente che mi ha fatto riflettere su come le relazioni tra le persone, in generale, a volte siano così forti ma allo stesso tempo fragili. 
Nel primo libro SCHEGGE DI VERITA' (qui la mia recensione) Giulia e Livia attraversano un mare in tempesta e approdano in luogo fatto di tante domande e poche risposte, ma dove c'è un'unica certezza: L'AMICIZIA.
L'amicizia è il filo conduttore con il quale Monica Lombardi tesse le trame dei suoi libri.
Scopriamo qualcosa di più direttamente dall'autrice:


Nel primo libro Schegge di Verità l'amicizia tra Giulia e Livia è una parte fondamentale della storia. Com'è nata l'idea, cosa ti ha ispirato a inserire il tema amicizia in questo libro?

Ti confesso che non ricordo il momento esatto in cui sono passata dalla “donna che corre nel bosco senza sapere da che cosa fugge”, che è stato il nucleo di Schegge di verità, alla consapevolezza che un’altra donna, una sua amica, fosse rimasta indietro. Ma è accaduto molto presto, subito dopo l’idea iniziale. Sei fuggita ma c’è qualcuno che ancora sta vivendo l’incubo che ti sei lasciata alle spalle: in pratica, è come se la protagonista, con quella corsa nel bosco, si fosse divisa in due, la donna prima della fuga e la donna dopo la fuga. Forse è questo che è successo nella mie mente di story-teller: il personaggio iniziale è diventato due personaggi. Il fatto poi che la donna rimasta indietro sia la migliore amica della protagonista mi ha dato la possibilità di esplorare tanti sentimenti, tante sfaccettature, ed è quello che adoro fare, quando scrivo.

Alla fine di Schegge di Verità l'amicizia tra Giulia e Livia è messa a dura prova. Quali elementi uniscono e dividono in un'amicizia quando si è protagonisti di eventi drammatici come quelli vissuti dalle due donne?

Sei una lettrice attenta e sensibile, se hai già colto la “crisi”, perché non è apparente ma sì, hai ragione, la si intravede tra le righe. Il sollievo della fine di un incubo e la gioia di ritrovarsi sono emozioni potenti, inebrianti. Ma, una volta che si sono esaurite, rimangono i segni più profondi lasciati da un’esperienza drammatica, traumatica, e quelli non sono altrettanto facili da portare in superficie e da superare. Per rispondere alla tua domanda, nell’amore come nell’amicizia credo che gli elementi che dividono siano di due tipi: le cose dette nei momenti di rabbia e, soprattutto, le cose non dette. Giulia e Livia hanno bisogno di affrontare quello che non si sono dette, di tirare fuori tutto. Di risalire a bordo della loro amicizia dopo uno scossone che le ha sbalzate dal treno. Sono unite non tanto da ciò che hanno vissuto, che rischia anzi di dividerle, ma da un’affinità pregressa che le aveva rese amiche-quasi-sorelle. Livia è sopravvissuta ma deve, vuole ricominciare a vivere, come recita la tagline del romanzo: la sua amicizia con Giulia fa parte di quella vita che vuole riconquistare.

Nel secondo libro Schegge di Ricordi nasceranno nuove amicizie? Se sì, puoi anticiparci qualcosa?

Più che una nuova amicizia, troviamo un amico della giovinezza di Livia che rientra nella sua vita dopo il rapimento. Erano compagni di liceo, molto vicini, come spesso accade hanno continuato a vedersi ma più sporadicamente. Ora CJ, così si chiama, le offre alcune opportunità che Livia decide di cogliere. CJ è estraneo agli eventi drammatici che Livia ha appena vissuto e, all’apparenza almeno, non le chiede nulla: in questo modo riesce a essere il pilastro a cui Livia si appoggia, l’unico che lascia avvicinare. Ho raccontato la storia della loro amicizia tramite dei piccoli flashback e trovo che sia una storia meravigliosa. CJ è un personaggio che mi ha conquistato da subito: è l’amico che tutti vorremmo avere.
Nel romanzo ci sono poi altri rapporti che evolvono. Niente spoiler, ma posso dirvi che mi sono divertita a raccontare i primi incontri tra Ilaria e la new entry Claudio Sereni, il collega di Emilio Arco. In alcuni rapporti ci capita di entrare un po’ “a gamba tesa”. Ma a volte, inaspettatamente, funziona!

Cosa significa "amicizia" per Monica Lombardi?

È un pilastro importante, anche per me. Spesso gli amici ti salvano la vita, in senso metaforico. Ti aiutano a mantenere la salute mentale. Ci sono persone che sono un’isola, che si tengono tutto dentro. Io non sono così. Certo, ognuno ha la propria individualità e i momenti di solitudine in cui ascoltiamo noi stessi ci vogliono, ci aiutano a capire e a crescere. Ecco, pensiamo più a un arcipelago, con isole collegate da ponti o da un buon servizio di traghetti, che funzioni senza ritardi quando il mare è calmo e il tempo sereno, con qualche ritardo ma che riesca comunque a funzionare quando c’è tempesta. Credo che possiamo visualizzare l’amicizia proprio così: un arcipelago di isole ben collegate tra loro. Una rete che ti impedisce di schiantarti quando cadi. La particella di sodio non deve mai essere sola ;) 


Apri il link, partecipa e vinci una copia cartacea del libro autografata
Buona fortuna!


TUTTE LE TAPPE DEL BLOG TOUR



1a tappa 22 giugno - FEEL THE BOOK
2a tappa 27 giungo - ROSYPUNTOEVIRGOLA
3a tappa 29 giungo - LE MIE OSSESSIONI LIBROSE
4a tappa 4 luglio - LA LETTRICE SULLE NUVOLE
5a tappa 6 luglio - JEWEL BOOK LOVER
6a tappa 7 luglio - INSAZIABILI LETTURE
7a tappa 11 luglio - EMOZIONI FRA LE PAGINE
8a tappa 13 luglio - LE LETTRICI IMPERTINENTI

13 commenti:

  1. L'amicizia dovrebbe accompagnare una persona in ogni fase della vita!
    A volte le amicizie più forti sono quelle che si instaurano fin da piccoli. Crescere insieme crea un legame molto forte come è successo a me e alla mia migliore amica! Poi strada facendo incontri quasi per caso un'altra ragazza e diventa anche lei in poco tempo importantissima! Consiglierò questo libro e il precedente alle mie due migliori amiche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nicoletta! Il vostro passaparola è il modo migliore che abbiamo noi autori di farci conoscere! Grazie mille :)

      Elimina
  2. bellissima tappa!
    mi trovo concorde con molte cose dette dall'autrice. molto bello il significato che da lei all'amicizia. ;)

    RispondiElimina
  3. Chi trova un amico trova un tesoro dice un detto!
    E chi ce l'ha se la tenga stretta..dato che oggi è una rarità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pochi ma buoni, Isabella, bastano pochi ma buoni :)

      Elimina
  4. Bellissima tappa ❤
    Sono d'accordo con Monica, Spesso gli amici ti salvano la vita... ❤
    Ognuno dovrebbe avere nella prima vita un amico che ti stia vicino nei momenti difficili... il problema è trovare una persona che sia davvero disposta a farlo ❤
    Bellissima intervista, come sempre... sono ancora più curiosa di leggere questo secondo capitolo... Sento che non resisterò ancora per molto... ❤

    Partecipo molto volentieri al BlogTour e al Giveaway ❤
    Di seguito vi elenco tutte le regole che ho rispettato nel form :)
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Seguo tutte le pagine Facebook dei blog partecipanti al BlogTour + quella dell'autrice " Monica Lombardi " con il nome: Elysa Pellino
    Ho condiviso questa tappa su Facebook in modalità ( PUBBLICA ) taggando la pagina del blog " Jewel Book Lover "
    LINK CONDIVISIONE: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10210494027720729
    ( Ho commentato e condiviso le tappe precedenti, in attesa delle altre )
    - Ho completato il form in tutti i suoi campi
    Grazie per la partecipazione!!
    Buona Fortuna a Tutti ❤
    Mi fiondo a leggere la tua reeensione sul primo capitolo ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Elysa :)
      Tappa dopo tappa ci avviciniamo al 18!

      Elimina
  5. Bellissima tappa! Sono d'accordo con l'autrice sul suo pensiero riguardo l'amicizia!
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura!
      E domani... la parola alla beta! Chissà che cosa vi racconterà!

      Elimina
  6. mmhhh questo Claudio chissà perchè ma sento che ne leggeremo delle belle...
    l'amicizia? indispensabile per il proprio equilibrio psicofisico ...dico sempre che mentre la famiglia non viene scelta gli amici si e spesso sono la tua ancora di salvezza. vuoi vedere che livia e giulia vengono alle mani? ahhhh
    confermo partecipazione in questo mega fantastagorico tour
    dilorenzomarianna07@gmail.com
    ps. ma Andrea ? qualche apparizione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che sì, Marianna! Ritroveremo Andrea in diverse scene del romanzo :)
      E Claudio... mi saprete dire!
      A presto!

      Elimina